3 agosto 2012 19:00 Un hobby in via di esaurimento

Computer.
L’hobby per queste macchine sta finendo. Una crisi analoga l’ho già avuta tanti anni fa: tornavo a casa dal lavoro, accendevo il mio potente PC corredato del Windows più recente, tutti i software aggiornati all’ultima versione, tutto in perfetta efficienza. Fissavo il desktop un paio di minuti… poi spegnevo.

Ora mi sta capitando qualcosa di simile. Quando ho un ritaglio di tempo libero accendo con entusiasmo il Mac, stanco di aver trascorso la giornata lavorativa sul noioso Windows… ma poi? Finisce lì.
Anzi no, a differenza della crisi precedente per fortuna ora c’è Internet che bene o male ti propone sempre qualcosa di nuovo. Ahimé l’utilizzo che ne faccio è limitato al browser. E si sa, le pagine Internet sono uguali per qualsiasi sistema, avere un Mac o altro non cambia nulla. Sono ridotto a questo, non faccio altro uso del computer di casa. Solo raramente ci carico le fotografie e, ancor più di rado, ci edito i filmati di mio figlio.

Almeno ci giocassi… invece no, non sono mai stato un gran appassionato di videogiochi. Soltanto per brevi periodi e con scarsi risultati: non sono bravo. I giochi semplici, tipo gli sparatutto non mi sono mai piaciuti. Quelli complessi, tipo i vecchi Settlers o SimCity mi piacciono ma non ho voglia di impararli perché impegnativi.
Quindi che ci faccio con sto computer? Metter mano all’hardware… aumentare la memoria, sostituire o aggiungere un hard-disk, tutte “emozioni nuove” che si estinguono ormai in un paio di giorni o poco più.
Temo che il trascorrere 8 ore al giorno davanti al computer per lavoro mi abbia ucciso l’hobby.
Devo trovare un sostituto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *