Film [lista completa]

# A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


 

Non ho ancora previsto una funzione di ricerca tra i titoli; come soluzione alternativa da questa pagina potete usare la funzione cerca del browser.

 


(titoli nel database: 103)


Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie
(azione, fantascienza, del 2014, )
Mi aspettavo di meglio, il precedente (alba del pianeta delle scimmie) è più bello. Troppe le scene prevedibili, ovvie.

Bronx 41° distretto di polizia
(poliziesco, del 1981, )
Film d'altri tempi... all'epoca poteva essere piacevole ma visto 30 anni dopo non colpisce affatto. Ci ho provato.

Face/Off - Due facce di un assassino
(azione, del 1997, )
Bella l'idea dello scambio di volti tra agente e criminale, per quanto fantascientifica; bravi gli attori. Un po' troppo improbabile nel finale quando tutti sparano, tanti restano colpiti ma i due protagonisti sembrano degli invincibili supereroi.

Gattaca - La porta dell'universo
(fantascienza, del 1997, )
Film con ambientazione fredda, piatta... scenari elementari, personaggi poco coinvolgenti. Ha ben poco di fantascientifico se non la genetica.

Get On Up - James Brown
(biografico, del 2014, )
Grandissimo artista, carismatico, risoluto ma anche dal carattere duro.
Bel film e ottimo attore; per conoscerlo come cantante di successo, la sua vita, le sue povere origini.

I Mercenari 3 - The Expendables
(azione, del 2014, )
Non sono riuscito a sopportarne nemmeno la metà, poi ho gettato la spugna. Solita roba esagerata. Ci ho provato solo per la presenza di Stallone, mito di gioventù.

Il capitale umano
(drammatico, del 2014, )
Gran film italiano, finalmente. Coinvolgente e bella la trama. Simpatico il ripetersi degli avvenimenti, dove di volta in volta si seguono direttamente le gesta del singolo protagonista lasciando gli altri in secondo piano.

Il paradiso per davvero
(drammatico, del 2014, )
Uno di quei film toccanti che, soprattutto perché basato su una storia vera, alla fine ti lasciano con la piacevole sensazione che "qualcosa esiste davvero oltre la vita"... e i fatti narrati ne sono una prova concreta, soprattutto perché riportati da un bambino, i bambini non mentono.

L'ultimo combattimento di Chen
(drammatico, del 1978, )
Il film ha un taglio un po' più americano dei precedenti, finalmente gli attori recitano decentemente.
Purtroppo parte del film non ha più Bruce come attore perché nel periodo delle riprese è deceduto, per completarlo sono state usate scene da altri film e attori somiglianti.

La battaglia dei tre regni
(azione, del 2008, )
Bellissimo film ambientato nella Cina del II secolo d.C. in tutto il suo splendore e tradizioni dell'epoca. Proprio il genere di film che desideravo vedere, nonstante la durata di 4h e mezza della versione integrale non annoia mai.

La tigre e il dragone
(avventura, del 2000, )
Arrivato a metà, non sono riuscito a terminarlo. Dovrebbe essere una sorta di favola ambientata nell'antica Cina, ma non l'ho trovato per niente coinvolgente anzi piuttosto noioso.

Lanterna Verde
(azione, del 2011, )
Non avevo mai conosciuto prima d'ora questo supereroe, sarà per via del nome un tantino ridicolo o forse perché poco noto in TV. Non male il personaggio, tuttavia il film non colpisce, è di quelli che si guarda volentieri ma poi finisce lì, uno qualunque.

Matrix Revolutions
(fantascienza, del 2003, )
Il primo Matrix era stato leggendario: sebbene ormai non ricordo quasi nulla a suo tempo mi era piaciuto, forse per la sua originalità ed effetti speciali.
Matrix Revolutions invece, di cui fino a pochi giorni fa ne ignoravo persino l'esistenza, mi è costato fatica sopportarlo sino alla fine. Visivamente tetro, brutto e monotono. Trama eccessivamente surreale e difficile da seguire.

Ponyo sulla scogliera
(animazione, del 2008, )
Ottimo, è evidente la mano di Miyazaki. Bella favola surreale, l'apprezzo ma è più adatta ad un pubblico molto giovane.

Questione di tempo
(drammatico, del 2013, )
Un padre rivela al figlio una singolare caratteristica di famiglia: la possibilità di viaggiare indietro nel tempo per rivivere momenti della propria vita.
Film gradevole ed a tratti pure riflessivo.

Storia d'inverno
(fantastico, del 2014, )
Non sono riuscito a finirlo. I grandi attori presenti nel cast mi avevano fatto pensare ad un bel film, invece diciamo che non è il mio genere... angeli, demoni, potere della luce... mah!

The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro
(azione, del 2014, )
Di solito i film con personaggi dei fumetti mi piacciono, ma questo l'ho trovato davvero troppo ... sciocco, decisamente più adatto ad un pubblico giovane, molto giovane. Scene esagerate persino per Spiderman.

The Butler - Un maggiordomo alla Casa Bianca
(drammatico, del 2013, )
Magnifico film sulla condizione dei neri d'America, ripercorre quasi mezzo secolo di storia dai campi di cotone in cui erano costretti a lavorare fino all'elezione di un uomo di colore come presidente degli Stati Uniti. Film intenso, interessante.
Tratto da una storia vera.

100 gradi sotto zero
(drammatico, del 2013, )
E' un film della Asylum che notoriamente tenta di realizzare titoli che sembrano belli ma guardandoli si notano subito gli effetti dello scarso budget: pessime recitazioni, scene patetiche e scarsi effetti speciali. Eppure, anche se controvoglia, si arriva in fondo al film perché è la la sua stessa miseria a renderlo simpatico.

12 anni schiavo
(drammatico, biografico, del 2013, )
Bel film, è la storia vera di un uomo di colore, libero con moglie e figli che improvvisamente viene rapito e messo in schiavitù.
Disumano il modo in cui l'uomo bianco trattava gli schiavi. Erano (mal)trattati al pari di una bestia, costretti ad una esistenza priva di volontà e sentimenti, una non-vita. Lavorare, obbedire, essere frustato a sangue come punizione e ogni giorno era buono per essere ucciso solo per un capriccio del padrone. Terrificante e ignobile per la (bianca) umanità.

Accedi | Registrati Ghost in the Shell - Arise
(animazione, del 2014, )
Speravo fosse un ritorno del grande Ghost In The Shell, invece è stata una delusione. Vengono narrati gli antefatti alla fortunata serie tuttavia si è ben distanti dall'atmosfera futuristica dell'originale.

Almost Human
(poliziesco, fantascienza, del 2013, )
Serie TV con episodi di circa 45 minuti che purtroppo non avrà un seguito per via dello scarso successo. Eppure a me è piaciuta, probabilmente per l’ambientazione futuristica che sempre prediligo nei film.
E’ l’anno 2048 (impossibile, troppo hi-tech per una data così vicina!), la polizia fa uso di androidi per fronteggiare il crimine. D'effetto la sigla iniziale:
E’ l’anno 2048.
Le nuove tecnologie non possono più essere regolamentate.
Pericolosi progressi stanno alterando il panorama criminale.
La polizia non è preparata.
Le forze dell’ordine sono costrette a ricorrere a una nuova linea di difesa… ma non tutti sono stati creati uguali.

American Gangster
(drammatico, del 2008, )
Buon film, ottimi attori. Non è proprio il genere che prediligo ma 4 stelle le merita lo stesso!

Attacco a Leningrado
(drammatico, guerra, storico, del 2009, )
Seconda guerra mondiale, non al fronte ma tra la popolazione stremata da oltre due anni di assedio nazista. Il gelido inverno russo, la rassegnazione e l'estremo razionamento del cibo. Toccante.

Band of Brothers
(drammatico, guerra, del 2001, )
L’ho trovato molto simile a The Pacific. E’ una mini-serie di episodi da 1h ciascuno sulla seconda guerra mondiale, l’invasione della Francia da parte degli americani dal D-Day in poi.
Band Of Brothers si svolge quasi tutto sul fronte, mentre in The Pacific c’è anche un po’ di vita durante l’arruolamento e la successiva licenza o convalescenza dei soldati.
Entrambi davvero bellissimi e molto coinvolgenti; inevitabile provare compassione per quegli uomini e domandarsi come siano riusciti a sopportare tutto ciò senza impazzire.
Qualche scena forte che fa distogliere lo sguardo dalla TV, orrori della guerra.
Terminato un episodio non vedevo l’ora di vedere il successivo.
Consigliatissimo!

Bastardi senza gloria
(azione, guerra, del 2009, )
Un gruppo di soldati americani ebrei viene inviato nella Francia occupata dai nazisti, con il compito di assassinare brutalmente qualsiasi nemico allo scopo di spaventare gli altri.
Gran film, magnifica regia, persino ironico nonostante l'argomento trattato non sia propriamente leggero.

Benvenuto presidente
(commedia, del 2013, )
In una parola: demenziale.
Il film comincia bene, evidenziando sprechi e furberie del nostro malato sistema politico.
Ma ben presto si cade nella demenzialità senza ritorno.

C'era una volta il West
(western, del 1968, )
Gran film... ma d'altri tempi: quasi insopportabili i lunghi silenzi e la lentezza di alcune (tante, troppe!) scene.
Paesaggi verosimili e ottime interpretazioni.

C'era una volta in America
(drammatico, del 1984, )
Senza dubbio un gran film, ben realizzato e ottimi attori. Ciò che lo rende non-riguardabile è l'assurda durata di quasi 4h dove spesso gli avvenimenti si trascinano troppo lentamente.

Captain America - The Winter Soldier
(azione, del 2014, )
Tanta azione e bel rilancio per un supereroe di secondo piano, almeno fino a poco tempo fa. Superpoteri poco più che ordinari e un piccolo robustissimo scudo, col quale si ripara da raffiche di mitragliatrici che stranamente mirano sempre lì, pur essendo scoperto bacino e gambe di Cap. America. Ma sì, è un fumetto, è concesso!

Captain Phillips - Attacco in mare aperto
(azione, del 2013, )
E' la storia (vera) del ditorramento di una nave mercantile statunitense da parte dei pirati somali.
Prima di vederlo non davo molto peso a questo film, invece si è rivelato molto avvincente e pure interessante perché si svolge tutto a bordo della nave. Interessante dal punto di vista nautico, per noi abituati alla terraferma; pare impossibile che una nave tanto enorme possa essere abbordata da un minuscolo motoscafo, nonostante le contromisure adottate (ne ignoravo l'esistenza). Eppure...

Centurion
(azione, del 2010, )
Un film inutile. Non è realizzato male, ma trama e personaggi per nulla interessanti. Per niente avvincente, scontato.

City of God
(drammatico, del 2001, )
E' ambientato in una favela brasiliana dove povertà, droga e criminalità sono all'ordine del giorno.
Il pregio del film è quello di mostrare l'esistenza di questa dura realtà, a cui non pensiamo mai (per lo meno io). Bambini cresciuti troppo in fretta sono già spietati criminali.
L'aspetto negativo è la ripetitività, a conti fatti è tutto ambientato nella favela e un sussseguirsi di episodi criminali.

Cloud Atlas
(fantascienza, del 2012, )
Non sono riuscito a vederlo fino alla fine, ho gettato la spugna. Sei storie che si svolgono in parallelo in altrettante epoche diverse. Il film è realizzato bene ma a me ha fatto una gran confusione, non sono riuscito a coglierne il senso.

Come pietra paziente
(drammatico, del 2012, )
A prima vista potrebbe sembrare noioso, non c'è azione, eppure è reso interessante dalla visione che da della condizione femminile in Afghanistan: sacrificio, devozione verso i mariti che necessariamente le rende astute.

Contact
(fantascienza, del 1997, )
Trama geniale, non assurda ma verosimile e perché no, un giorno potrebbe davvero accadere. Film molto avvincente.

Dalla Cina con furore
(avventura, del 1972, )
In ordine cronologico è il secondo film con Bruce Lee. Il primo era imbarazzante per la pessima recitazione degli attori. Questo va leggermente meglio, la povertà della trama però rimane.
Mi ha sorpreso la brutalità: i rivali vengono ammazzati senza tasti scrupoli. Da giovane mi piaceva Bruce Lee, un mito, e ricordavo solo spettacolari combattimenti di arti marziali.
Migliorerà nelle pellicole successive, spero. E' pur vero che sono film di 40 anni fa, ma non è una giustificazione per essere tanto brutti!

Divergent
(azione, fantascienza, del 2014, )
Il voto è un po' regalato, perché sebbene la trama sia originale il film non coinvolge affatto.

Edge of Tomorrow - Senza domani
(azione, del 2014, )
Sono stato un po' avaro col voto, il film è bello e la trama originale, tuttavia è uno di quei film che seppur visto con piacere alla fine non lascia traccia di sé.

Escape Plan - Fuga dall'inferno
(azione, del 2013, )
Bello, originale la trama.
Sarà perché Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger sono stati i miti della mia giovinezza e ritrovarli assieme mi ha sorpreso, reso piacevole e un po' nostaglica la visione.
Ricorda un classico di Stallone: Sorvegliato speciale. In questo film invece di essere un vero detenuto, si finge tale perché il suo lavoro consiste nel tentare di evadere, rendendo evidenti possibili punti deboli del carcere.

G.I. Joe - La vendetta
(azione, del 2012, )
Un tipico film d'azione.
Tanta azione, personaggi "super" in tutto, infaticabili. Spade che dopo aver ucciso decine di nemici restano lucide e scintillanti senza neanche una velatura di sangue.
Insomma uno di quel film che definisco 'guardabile' -quando non si ha di meglio- ma che al termine lo si cancella senza indugio perché non lo si rivedrà mai più.

Gli stagisti
(commedia, del 2013, )
Tipica storiella a lieto fine. Il bello di questo film è l'ambientazione, infatti è quasi tutto girato all'interno della magnifica sede di Google...

Godzilla
(azione, del 2014, )
Premesso che non sono un appassionato del genere, il film mi ha lasciato piuttosto indifferente. Contrariamente alle mia aspettativa, va detto che una trama c'è, non è banale come temevo, anzi buona parte del film si svolge senza la presenza dei "mostri".

Gravity
(fantascienza, del 2013, )
Molto interessante, anche dal punto di vista tecnico... permette di capire come vivono gli astronauti nello spazio, i pericoli e le difficoltà.
Suggestive immagini, molto coinvolgente, sembra di vivere la situazione in prima persona!

Guardiani della Galassia
(azione, del 2014, )
Mi aspettavo di più dalla Marvel. Visivamente spettacolare, ma trama e personaggi non coinvolgono.

Hero
(drammatico, del 2002, )
Dovrei mettere 3 come voto perché non l'ho capito questo film. Invece ho messo 4 perché è indubbiamente impegnato e intenso, ma difficile. Grandiosa la Cina di duemila anni fa.

I mercenari - The Expendables
(azione, del 2010, )
Ho guardato questo film solo perché Stallone è stato un mito della mia giovinezza.
E perché non avevo di meglio da guardare.
Trama sempliciotta, tanta azione e violenza delle armi; tuttavia le scene non sono mai troppo esplicite da disturbare i più impressionabili. Ironico, questo un po' salva il film.

I mercenari 2
(azione, del 2012, )
Idem al predecessore, per il commento basta un copia-incolla:
Ho guardato questo film solo perché Stallone è stato un mito della mia giovinezza.
E perché non avevo di meglio da guardare.
Trama sempliciotta, tanta azione e violenza delle armi; tuttavia le scene non sono mai troppo esplicite da disturbare i più impressionabili. Ironico, questo un po' salva il film.

I tre dell'operazione Drago
(avventura, del 1973, )
Trama originale, avventurosa. Bel film anche se non spettacolare essendo stato girato nel lontano '73.

Il battaglione perduto
(drammatico, guerra, del 2001, )
Bel film sulla prima guerra mondiale che porta sullo schermo una storia vera; a parte le gesta eroiche dei soldati, nulla di straordinario dal punto di vista cinematografico. Poche le scene forti.

Il Furore della Cina colpisce ancora
(avventura, del 1971, )
Il primo film del mitico Bruce Lee nel ruolo di protagonista.
Ancora non riesco a credere di aver visto un film tanto brutto! Non per la storia, ridicola, ma per la pessima recitazione di tutti gli attori.
Pare una malriuscita recita scolastica.

Inside Man
(drammatico, del 2006, )
Geniale quanto anomala rapina in banca con ostaggi.
Trama incredibile, regia fantastica.
Da vedere assolutamente!

Into the Wild - Nelle Terre Selvagge
(drammatico, del 2007, )
Bella storia (vera), magnifici paesaggi. Coraggiosa, sebbene un po' troppo estrema, ribellione alla consuetudine di un ragazzo "normale" che improvvisamente molla tutto e inizia a viaggiare senza meta né denaro; il viaggio si conclude tra le nevi dell'Alaska, isolato e senza niente se non la natura selvaggia come unica amica/nemica. Ammirevole la determinazione.

Ip Man
(azione, arti marziali, del 2008, )
Grandioso film di arti marziali, tanti i combattimenti eppure la violenza rimane per lo più su toni leggeri, non violenti.
Strabiliante il protagonista, realmente esistito (Yip Man)! Probabilmente nel film è stata esagerata la sua abilità, ma pur essendo a dir poco spettacolare resta comunque plausibile.
Ottima la realizzazione.

Ip Man 2
(azione, arti marziali, del 2010, )
Il predecessore era decisamente meglio. Qui non risalta affatto l'umanità di Ip Man ma è per lo più un susseguirsi di risse tra allievi delle varie scuole. Si conclude con la gran sfida finale di Ip Man contro il prepotente di turno: ricorda tanto Rocky.
Simpatico l'ultimo minuto del film in cui arriva Bruce Lee ancora bambino.
Voto 4 non meritato: lo lascio solo per evitare in futuro di cancellare questo film.

Ip Man: The Final Fight
(azione, del 2013, )
Niente male, pensavo fosse la versione brutta degli omonimi film interpretati da Donnie Yen; al contrario di questi ultimi il film è più incentrato sul protagonista e ci sono meno risse di strada.

L'arte della felicità
(animazione, del 2013, )
Molto profondo, filosofico, spirituale. Gli interessanti dialoghi compensano ampiamente la semplicità della trama.

L'uomo che venne dalla Terra
(drammatico, del 2007, )
Un uomo rivela agli amici di essere in vita da 14.000 anni e non invecchiare mai.
Trama originale, dialoghi colti e intelligenti compensano il fatto che praticamente tutto il film si svolge all'interno di una stanza.

L'urlo di Chen terrorizza anche l'occidente
(avventura, del 1972, )
Finalmente il Bruce Lee che ricordavo!
I precedenti due film li ho trovati una schifezza. Qui finalmente si ha una recitazione passabile e belle performance di Bruce Lee in combattimenti spettacolari.
Film meno cruento dei precedenti: dopo le scaramucce, tante botte ma senza sangue, più o meno si rialzano tutti con le proprie gambe.
Ero certo che l'occidente fosse riferito agli Stati Uniti invece, sorpresa, il film è girato in Italia, Bruce Lee è a Roma! Che sorpresa, che onore!
Imperdibile Chuck Norris da giovane, in look prettamente anni 70!

La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler
(drammatico, guerra, del 2004, )
Bel film, forse un po' troppo lungo. Di guerra vera e propria c'è pochissimo, vi è invece tutto il retroscena attorno a Hitler.
Assurda e folle la devozione dei suoi subalterni, lo venerano quasi come un Dio e anche quando tutto è ormai perduto credono in lui senza esitazioni e alla fine preferiscono il suicidio alla resa.

La grande fuga
(guerra, del 1963, )
Film d'altri tempi eppure piacevole, la seconda guerra mondiale senza battaglie né sangue ma vissuta in un campo di prigionia. Sebbene ispirato da fatti reali trovo improbabile la gentilezza dei tedeschi nei confronti dei detenuti Alleati che sembrano essere in un villaggio vacanze.
Incredibile ciò che hanno realizzato per evadere.

La mafia uccide solo d'estate
(commedia, del 2013, )
Vengono ripercorsi gli ultimi 40 anni della storia siciliana, tristemente nota per i numerosi attentati di mafia. Film intelligente e interessante che nonostante la serietà dell'argomento trattato ne rende piacevole la visione perché realizzato e raccontato dal simpatico Pif (Il Testimone, MTV).

La Papessa
(drammatico, del 2009, )
Bel film medievale, si guarda volentieri ma non è di quelli che lasciano il segno.

Le iene
(drammatico, del 1992, )
Ottima realizzazione per l'esordio di Quentin Tarantino, nonostante sia piuttosto sanguinolento...
L'ho visto con appena 22 anni di ritardo!

Lettere da Iwo Jima
(drammatico, guerra, del 2006, )
Seconda guerra mondiale, isola giapponese nel Pacifico.
Il film è incentrato sulle vicende umane dei soldati e la loro vita al fronte, di battaglia vera e propria in prima linea si vede poco.
Diversamente dal solito, stavolta i protagonisti sono i giapponesi che tentano di respingere l'invasione americana, disposti al sacrificio o al suicidio pur di conservare l'onore e non arrendersi al nemico.
E' molto ben realizzato nonostante, per essere un film di guerra, vi sia poca azione. Lo si segue volentieri fino alla fine.

Memphis Belle
(drammatico, guerra, del 1990, )
Bel film, particolare perché buona parte si svolge a bordo di un bombardiere americano poiché narra la storia dell'equipaggio durante un attacco sulla Germania nazista. Nessuna scena cruenta nonostante si tratti di guerra.

Mr. & Mrs. Smith
(azione, del 2005, )
Voto 3 un po' regalato, solo perché il film non è serio ma anzi simpatico e ben realizzato. La trama è invece del tutto inverosimile.

Nebraska
(drammatico, del 2014, )
Bella storia tra un burbero anziano padre ed il figlio, che hanno occasione di trascorrere del tempo assieme durante un viaggio.
Non mi è sembrato così tanto profondo e riflessivo come lo credevo, ma resta comunque un film piacevole e impegnato.

Noah
(drammatico, del 2014, )
Film ben realizzato e anche abbastanza dinamico, eppure non lo riguarderei... forse perché eccessivamente lungo per quel che è la trama, tutto sommato gli avvenimenti inerenti l'arca di Noè sono pochi. Toccante il finale.

Nome in codice: Broken Arrow
(azione, del 1996, )
Un tipico film d'azione, una trama decente rovinata dall'eccesso dei protagonisti, esagerati nelle loro vicende. Anzi in questo caso una coppia, un superman ed una super donna, entrambi capaci di fare tutto, agilissimi, infaticabili e indistruttibili.

Patch Adams
(drammatico, del 1998, )
Stupendo, umano e toccante film soprattutto perché basato su una storia vera. Favoloso Robin Williams.

Persepolis
(animazione, del 2007, )
Storia recente dell'Iran vissuta da un'acuta e ribelle ragazza iraniana.
Simpatico e interessante nonostante la semplicità dei disegni, che oltretutto sono in bianco e nero.

Philadelphia
(drammatico, del 1993, )
Non ho mai guardato prima questo famoso film perché lo ritenevo noioso, trattandosi praticamente di una causa civile, quindi leggi, avvocati, tribunale...
Invece è stato piacevole, intenso e molto bravi gli attori.

Pompei
(azione, storico, del 2014, )
Prevedibile e solita storia... principessa s'innamora dell'invincibile eroe maledetto che poi la salva.
Le scene finali, eruzione del vulcano e distruzione della città, sembrano quelle di un videogioco.

Promised land
(drammatico, del 2013, )
Un film un po’ particolare, pensavo di non riuscire a vederlo fino in fondo perché noioso invece è stato piacevole, soprattutto per il gran colpo di scena verso la fine del film: mi ha davvero stupito.
Due agenti di una grossa compagnia si recano in un paesino rurale allo scopo di convincere gli abitanti a cedere i loro terreni perché vi possano avvenire trivellazioni (fratturazioni) per ricavarne gas naturale…

Pulp Fiction
(drammatico, del 1994, )
Godibile. La trama non ha nulla di speciale, ma i personaggi sono simpatici e divertenti così come lo sono le situazioni. Ben fatto.

Quel treno per Yuma
(western, del 2007, )
Bellissimo film western, un genere che ultimamente si vede poco.
Molto avvincente e intenso fino alla fine.

Rio 2096 - Una storia d'amore e furia
(animazione, del 2013, )
Non mi è piaciuto; trama e il modo in cui è raccontata potrebbe anche essere piacevole, eppure... Forse perché mi aspettavo fantascienza invece tratta soprattutto la storia passata del Brasile.
Personaggi disegnati in modo grossolano.

Robin Hood
(azione, drammatico, del 2010, )
Niente a che vedere con la storiella di Robin Hood di cui avevo memoria, se non negli ultimi minuti.
Un bellissimo film medioevale, ottimamente realizzato e interpretato, ai livelli de Il Gladiatore.

Robocop
(fantascienza, del 2014, )
Mi è piaciuto di più l'originale, quello del '87... a questo manca qualcosa, forse è troppo "freddo".
Robocop fa inesorabilmente il suo dovere, stop. E' tutto ciò che mi è rimasto del film, sebbene la visione sia stata gradevole, tutto tecnologico e ralistico.

Salvate il soldato Ryan
(guerra, del 1998, )
Ho esitato solo 16 anni prima di decidermi a guardare questo film, noto per la concitata e violenta parte iniziale dello sbarco. E' vero, è violenta impressionante, ma nulla di più delle già viste serie Band Of brother o The Pacific. Ormai sono grandicello, probabilmente sono meno impressionabile.
Ottimo film, ottimi interpreti e trama.

Si alza il vento
(animazione, del 2013, )
Stupendo capolavoro di Hayao Miyazaki. Disegni magnifici, bellissima la trama, film nel complesso piacevolissimo che addirittura riesce a infondere serenità. Personaggi adorabili.

Smetto quando voglio
(commedia, del 2013, )
Un gruppo di brillanti ricercatori universitari, non trovando un lavoro decente, decidono di mettere a frutto le loro capacità nel crimine.
Un film sicuramente godibile, divertente ma mai demenziale, tristemente attuale nel senso che evidenzia la scarsa utilità di una laurea nell'Italia di oggi.

Snowpiercer
(azione, del 2013, )
Trama originale, ma la realizzazione l'ho trovata eccessivamente assurda, inverosimile.
Poco avvincente.

Sole a catinelle
(commedia, del 2013, )
Sapevo che sarebbe finita così, ne ero certo, ma visto il gran successo avuto al cinema ho voluto dargli una possibilità. A metà film ho rinunciato.
Sarò strano io, sarà che la comicità di Checco Zalone non mi piace… il film l’ho trovato assolutamente inguardabile per eccesso di demenzialità.
Stop, non merita altre parole.

Space Battleship Yamato
(fantascienza, del 2014, )
Versione cinematografica della serie di cartoni animati Star Balzers, anche se non fedele nella trama.
La storia è buona ma il film realizzato male, rovinato soprattutto da attori scarsi nella recitazione e decisamente poco coinvolgenti.

Stalingrad
(storico, guerra, del 1992, )
Seconda guerra mondiale, fronte russo.
Uno dei rari film che si svolge dall’altra parte, cioé invece degli alleati stavolta è raccontata la vita al fronte dei tedeschi.
I soliti film mi avevano portato a pensare che i “nemici” fossero organizzatissimi, invece la guerra è stata molto dura anche per loro.

Star Trek - Il futuro ha inizio
(fantascienza, del 2009, )
Che dire, è tornato Star Trek.
Geniale l'idea di realizzare un film con gli antefatti alla mitica serie, con tutti i personaggi "da giovani".

The Departed - Il bene e il male
(drammatico, del 2006, )
Ottimi attori ed un film avvincente, reso tale probabilmente dalla troppo improbabile situazione.

The Grey
(azione, del 2012, )
Sopravvissuti ad un incidente aereo e sperduti tra i ghiacci, con temperature abbondantemente sotto lo zero e braccati dai lupi.
Bello, intenso! Un film che, senza tregua, ti tiene in ansia fino alla fine. Coinvolgente.
PS: Dopo i titoli di coda ci sono un paio di secondi di finale del film, da cogliere al volo e interpretare. Credo di non esserci uscito.

The Lego Movie
(animazione, del 2014, )
Se avete giocato con i Lego, dovete assolutamente vedere questo film! Troppo simpatico... tutto girato con parti di Lego realmente esistenti, rispettando la rigidità dei movimenti. L'unica eccezione è la mimica facciale. Persino l'acqua è realizzata con mattoncini Lego!
La storia è un po' leggera, del resto per il tipo di film così deve essere, ma molto ironica.
Ho trovato geniale un riferimento all'uomo dello spazio degli anni 80, quello blu (quanto ci ho giocato!!)... essendo datato, il disegno sulla tuta spaziale l'hanno fatto sbiadito e il casco spezzato, tipo di rottura che ricordo benissimo, suo punto debole!!!

The Millionaire
(commedia, del 2008, )
Un ragazzo stravince all'edizione indiana di "Chi vuol essere Milionario".
Subito viene arrestato con l'accusa di aver imbrogliato perché non poteva conoscere tutte le risposte essendo poverissimo e cresciuto nelle baraccopoli di Mumbai.
Eppure tutte quelle risposte provengono da esperienze di vita sulla strada.
Film geniale, assolutamente da rivedere.

The Pacific
(drammatico, guerra, del 2010, )
L’ho trovato molto simile a Band Of Brothers. E’ una mini-serie di episodi da 1h ciascuno sulla seconda guerra mondiale, incentrata sull’attività bellica nelle isole del Pacifico.
Band Of Brothers si svolge quasi tutto sul fronte, mentre in The Pacific c’è anche un po’ di storia durante l’arruolamento e la successiva licenza o convalescenza dei soldati.
Entrambi davvero bellissimi e molto coinvolgenti; inevitabile provare compassione per quegli uomini e domandarsi come siano riusciti a sopportare tutto ciò senza impazzire.
Qualche scena forte che fa distogliere lo sguardo dalla TV, orrori della guerra.
Terminato un episodio non vedevo l’ora di vedere il successivo.
Consigliatissimo!

The Punisher
(azione, del 2004, )
Poco noto, anche questo è un supereroe della Marvel, ma non ha alcun superpotere: soltanto armi.
Un ex-agente dell’FBI a cui viene sterminata la famiglia dalla malvita, cerca vendetta.
Per niente coinvolgente, lo si finisce di guardare per inerzia.
Piatto, banale.

Trainspotting
(drammatico, del 1996, )
Film famoso che ho visto solo a distanza di quasi vent'anni dall'uscita. Storia di drogati e scene esplicite.
Mah, sicuramente ben realizzato ma contenuto assai squallido e volgare. Vederlo una volta (non necessaria) basta e avanza.

Tutta colpa di Freud
(commedia, del 2014, )
Film senza pretese ma godibile fino la fine. Rovinato da qualche gag eccessivamente sciocca.

Un milione di modi per morire nel West
(western, del 2014, )
Qualche bella risata riesce a strapparla, anche grazie al fatto che la voce del personaggio principale è dello stesso doppiatore di Peter Griffin!
Ma il film è volgare, eccessivamente volgare.

Uomini di Dio
(drammatico, del 2010, )
Un film interessante, una storia realmente accaduta.
Riporta la vita ed il sacrificio di alcuni monaci cattolici in missione nel mondo arabo e vittime del fanatismo islamico.
Nota negativa del film: alcune parti a ritmo eccessivamente lento; per fortuna sul telecomando esiste il tasto FastForward!

Wolverine - L'immortale
(azione, del 2013, )
Mi rimane difficile scrivere perché non mi è piaciuto. Non è un brutto film, c'è pure un po' di storia e non soltanto azione. Eppure è una di quelle trame che non prende, non appassiona, film eccessivamente lungo rispetto al contenuto. Ho dovuto guardarlo in 3 riprese.

X-Men - Giorni di un futuro passato
(azione, del 2014, )
Pur non essendo appassionato di X-Men mi è piaciuto, tra i migliori della serie, avvincente. Bella idea per mostrare passato e futuro di questi supereroi.

X-Men le origini: Wolverine
(azione, del 2009, )
Sebbene mi piacciano i supereroi della Marvel mi sono sempre limitato ai più classici: agli X-Men non mi ero mai interessato prima.
Ora che ho visto qualche film su di loro, posso dire che sì sono dei bei film ma continuo a preferire i più noti Iron Man, Batman, ecc.
Il miscuglio di stravaganti superpoteri dei (troppi) X-Men lo trovo esagerato.
Questo film tutto sommato non abusa eccessivamente dei superpoteri essendo incentrato sulle origini del personaggio Wolverine.
Forse la pellicola migliore della saga X-Men.

X-Men: conflitto finale
(fantascienza, del 2006, )
Guardato senza pregiudizi né pretese il film potrebbe anche essere piacevole, ma a me questi X-Men continuano a non piacere. Qualche mutazione la trovo addirittura disgustosa.

Yattaman - Il film
(fantasy, del 2009, )
Il cartone animato non è mi è mai piaciuto granché, da piccolo lo guardavo quando non c'era altro... non lo amavo perché strano, strambo, strampalato, assurdo!
E scopro che pochi anni fa ci hanno pure fatto un film!
Che coraggio, com'è possibile riuscire a fare un film di un cartone animato così... "fuori di testa"?! Ci sono riusciti!
Difficile valutarlo, se piaceva il cartone animato piacerà molto anche il film perché è stato riportato molto fedelmente.
Per quanto folle, è fatto benissimo... visivamente è uno splendore, realizzato alla perfezione. Mi resta difficile capire perché si siano impegnati tanto per questa pellicola.
Degna di nota questa recensione.